FacebookTwitter

Wrong Turn 2

Recensione

Wrong Turn 2- Senza via d’uscita è un film del 2007 diretto da Joe Lynch. Il film non è passato nei cinema ed è stato direttamente messo nel mercato direct-to-video. E’il sequel di “Wrong Turn- Il bosco ha fame”, film da me già recensito in precedenza. La serie di Wrong Turn è composta da film splatter, è completamente incentrata su squartamenti e bagni di sangue. Wrong Turn 2 non è da meno, con certe scene molto crude, tanto è la quantità di sangue e budella sparse. Gli effetti speciali sono comunque ben fatti e gli attori che interpretano i cattivi deformi sono truccati molto bene. L’idea di incentrare il film su un reality show nel quale sei concorrenti sono obbligati a sopravvivere nei boschi è originale, come l’idea che i cattivi siano numerosi (nel primo film erano tre).
Nonostante le numerose scene efferate, in certe casi disturbanti e addirittura inguardabili, il film non annoia e in alcuni casi fa sorridere, grazie anche alla stupidità di alcuni protagonisti e alla prevedibilità di alcune situazioni. Insomma, nell’insieme un film azzeccato per gli amanti del genere horror.

 

Trama

Cinque concorrenti si presentano sul set del reality show “Survivor” ambientato nei boschi; dovrebbero essere in sei, ma come vediamo all’inizio, la sesta concorrente è stata squartata da un essere deforme residente nei boschi: tagliata in due da un accetta. Lo scopo del programma è riuscire a sopravvivere per cinque giorni nella foresta. Ma i sei concorrenti (prima dell’inizio si è aggiunta una componente dello staff) dovranno affrontare una famiglia di pazzi cannibali che vista la carenza di selvaggina e di pesce si sono dovuti adattare a cacciare e mangiare esseri umani di passaggio nel bosco. La famiglia è composta da un padre, una madre e due figli ed altre donne. La mutazione degli esseri viene raccontata da un vecchio che abita in una baracca all’ex colonnello dei marines Dale Murphy, organizzatore del reality: vicino al bosco c’era una cartiera e quando del veleno uscito dagli scarichi si sparse nel fiume, tutte le famiglie della zona se ne andarono, tranne una, che costretta a bere acqua avvelenata e carne infetta si ammalò. I figli nacquero deformi ed i figli di questi ultimi nacquero ancora più mostruosi.

Gli ultimi superstiti vengono catturati e portati nella casa dei pazzi criminali, che come una famigliola normale guardano la tv e cucinano, con la differenza che il cibo consiste in una succulenta brodaglia di carne umana. Qui arriva il colonnello che si sacrifica per salvare i due ragazzi, che riescono a loro volta ad uccidere gli ultimi due mostri e scappare definitivamente.
Una curiosità: Henry Rollins, l’attore che interpreta il colonnello in pensione è nella vita anche un cantante, compositore statunitense, componente del gruppo hardcore punk “Black flag”, che occasionalmente fa l’attore. Nel film si trasforma in un Rambo sanguinario e spietato che cercherà di fare di tutto per liberare e salvare i concorrenti.


.

Maria Cristina Detoni per Francesco Berliavaz, Trieste (Italy)

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

facebook.com/francesco.berliavaz

facebook.com/FrancescoBerliavazHorrorFanClub

MaluWeb