FacebookTwitter

I lussuriosi

Al secondo cerchio stavvi i Lussuriosi,
che in vita si viziarono fin troppo,
perch’ora son travolti da venti tempestosi.

Poi dalla tempesta due figure spuntarono,
dal vento si prottegea lo capo,
e poi vicino a noi, lentamente arrivarono.

Eccoli a noi davanti,
li riconobbi subito,
erano Francesca e Paolo, i due amanti.

“Francesca, che ci fai qui tu?”
Domandai curioso.
“Ho tradito mio marito, e non mi redimerò mai più!”

“Leggevamo Lancillotto, e ci stringevamo al core,
mai poi fummo scoperti,
e mio marito spezzò il nostro amore!”

E come la tristezza al suol mi rade,
mi sentì debole, e caddi come corpo morto cade.

Maria Cristina Detoni per Francesco Berliavaz, Trieste (Italy)

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

facebook.com/francesco.berliavaz

facebook.com/FrancescoBerliavazHorrorFanClub

MaluWeb